Speculum Historiae e Compagnia di Sant'Uberto: l'unione fa la forza

La Compagnia Arcieri e Balestrieri di Sant’Uberto nasce nel 2006 a Candiolo (To) come associazione di volontariato dedicata alla ricerca e ricostruzione della seconda metà del XIII secolo, con una forte specificità per quanto riguarda il Piemonte e i territori Sabaudi.
L’associazione riunisce alcuni esperti di altissimo livello e può vantare un ottimo curriculum: partecipazione al rinomanto coordinamento nazionale “Mille&Duecento”, collaborazioni con enti museali (come il Borgo Medievale di Torino), pubblicazioni su riviste specializzate (come “Rievocare”), vittorie al Concorso Nazionale dei Gruppi Storici di Sparone e molto altro.

Speculum Historiae collabora sin dal 2009 con la Compagnia di Sant’Uberto, e i membri delle due associazioni hanno stretto un profondo legame di amicizia, rafforzato anche dallo spirito condiviso con cui si affronta lo studio e la ricostruzione storica.

Proprio in virtù di questo spirito in comune, da giugno 2012 la Compagnia di Sant’Uberto confluisce in Speculum Historiae creando un’unica, grande associazione. Ovviamente non possiamo che essere felici perchè, al di là del prestigio che porta il nome di Sant’Uberto, il nostro gruppo si allarga accogliendo nelle nostre fila persone di grande valore umano e di altrettanto grande abilità ed esperienza.

Certi che questa unione porti grandi vantaggi alla ricostruzione storica di qualità in Piemonte, accogliamo quindi con un benvenuto Ivano, Adelina, Adriana, Alessandra, Cristiana, Fulvio, Guido, Lucia, Matteo, Nicola e Stefano!