Titolo dell’intervento:

La cattedrale di Santa Maria Assunta di Asti, l’abbazia di San Giusto di Susa e la collegiata di Santa Maria della Scala a Chieri: tre grandi cantieri nel Piemonte del tardo medioevo.

Argomento:

La storia dei tre edifici sarà narrata in rapporto alle scelte progettuali, alle personalità dei committenti e, dove possibile, al tessuto sociale che creò le premesse per l’avvio di cantieri di così grande portata. Sarà inoltre presentata l’Associazione “Piemonte Medievale. Paesaggi Arte Storia”, attiva sul territorio dal 2015, che si muove su un doppio binario, che spesso diventa uno solo: la ricerca e la divulgazione sul medioevo piemontese.

Prof. Simone Caldano.

Relatore:

Prof. Simone Caldano.

Biografia:

Nato a Borgomanero (Novara), dottore di ricerca in Storia dell’architettura e dell’urbanistica presso l’Università IUAV di Venezia, è professore a contratto di Storia dell’architettura antica e medievale presso l’Università degli Studi di Ferrara e cultore della materia in Storia dell’arte medievale presso l’Università degli Studi di Pavia. Le sue ricerche sono dedicate principalmente all’architettura religiosa tra XI e XV secolo tra Piemonte, Liguria e Lombardia, con attenzione alle vicende insediative, alla storia delle istituzioni ecclesiastiche e agli interventi di età moderna e contemporanea. Oltre al volume La basilica di San Giulio d’Orta (Savigliano, 2012), tra le sue pubblicazioni si segnalano alcuni saggi sull’architettura dei secoli XI-XII in varie aree del Piemonte e della Liguria, sul cantiere gotico del duomo di Crema e sull’importanza della figura di Carlo Bascapé in relazione all’architettura medievale. Tra i suoi progetti in corso, le ricerche sui cantieri tardomedievali di Asti (cattedrale e San Secondo).

Le altre conferenze: